Docenti Digitali è il nuovo corso per la didattica a distanza in tempo di emergenza Covid-19

Per 5000 insegnanti italiani in arrivo il corso gratuito online di WeSchool, sviluppato con UniCredit, Fondazione Snam e Fondazione Golinelli.

Docenti Digitali (a distanza) è il corso gratuito online di WeSchool, sviluppato con UniCredit, Fondazione Snam e Fondazione Golinelli, e pensato per affiancare i docenti della scuola secondaria in questo momento di difficoltà. Insegnare da remoto non è semplice, ed è soprattutto un’esperienza nuova che, a seguito della chiusura delle scuole disposta per fronteggiare l’epidemia di COVID-19, stanno affrontando moltissimi insegnanti italiani. 

Cosa offre Docenti Digitali? Video-lezioni, guide e tutorial su come organizzare le attività di didattica a distanza, indicazioni sulle app e sui software gratuiti migliori per creare lezioni coinvolgenti: il corso di WeSchool fornisce tutte le informazioni e i mezzi necessari per gestire al meglio l’insegnamento online.

Iscriversi è semplice e gratuito, basta registrarsi dal form presente sul sito weschool.com. 

Docenti Digitali: tutto quel che c’è da sapere

Docenti Digitali (a distanza) raggiungerà 5000 docenti italiani con l’obiettivo di fornire loro, in tempi rapidi e nel rispetto delle direttive del MIUR, tutti gli strumenti per portare avanti le attività didattiche, e di avvicinarli a metodologie e soluzioni di lavoro che potranno essere impiegate non solo in questa fase critica, ma anche quando si tornerà in aula. Docenti Digitali infatti farà crescere le competenze digitali degli insegnanti e conseguentemente quelle dei ragazzi.

Obiettivi e programma del corso

Nello specifico i docenti digitali potranno imparare a:

  • Pianificare con facilità attività di didattica online grazie a guide e lesson plan pratici e semplici da riprodurre;
  • Conoscere app e software (Prezi, Canva, Powton, Zoom, solo per fare qualche nome) per costruire lezioni interattive, creare test e quiz e collaborare con i colleghi;
  • Acquisire, e trasmettere di riflesso agli studenti, la capacità di utilizzare gli strumenti digitali in modo consapevole e responsabile, e nella tutela della propria privacy;
  • Convertire le lezioni in formato digitale, proponendo attività didattiche sia in diretta sia in modalità asincrona;
  • Apprendere alcune delle fondamentali metodologie didattiche non tradizionali per la scuola secondaria, come l’Inquiry Based Learning (o Apprendimento basato sull’Indagine) e l’autovalutazione;
  • Entrare a far parte della community di Docenti Digitali: chattare, discutere e condividere buone pratiche con migliaia di colleghi, affiancati dai tutor di WeSchool, pronti a offrire il loro supporto in caso di dubbi.

Il corso sarà suddiviso in sei moduli, ciascuno dei quali comprenderà un’introduzione teorica, dei lesson plan per riprodurre in classe quanto appreso, e altri materiali di approfondimento. Alla fine del corso verrà effettuata un’attività di valutazione dell’impatto dell’iniziativa e delle effettive competenze acquisite dai docenti, di cui verranno resi pubblici i risultati.

Durata e modalità di partecipazione

Il corso Docenti Digitali (a distanza) si svolge dal 7 aprile al 12 giugno 2020, per un totale di 25 ore. Non ci sono date fisse per accedere alle lezioni o svolgere le attività: i moduli saranno pubblicati due volte a settimana, il martedì e il venerdì, ma tutti i contenuti potranno essere fruiti quando e come si preferisce, da computer, smartphone o tablet.

Il corso è rivolto a un massimo di 5000 partecipanti.

Tutti i relatori

  • Marco Torella, docente di Tecnologia, membro del Nucleo Operativo per il Contrasto ai fenomeni di Bullismo e Cyberbullismo e formatore MIUR nel programma #FuturaItalia. Autore del blog A scuola di Tecnologia,  si interessa di metodologie didattiche innovative fondate sull’uso delle tecnologie digitali; ha creato il campionato di Robotica Educativa “Robots League” ed è responsabile del FabLab ICFC di Latina.
  • Maurizio Maglioni, insegnante, formatore e animatore, è autore di saggi sulla scuola e sulle strategie di insegnamento. Presidente dell’Associazione Flipnet e fondatore del gruppo Facebook “La Classe Capovolta“, fa parte del comitato scientifico internazionale FLGI e Direttore del Master Unipegaso sulle “Metodologie didattiche inclusive”.
  • Carlo Piana, avvocato, si occupa di diritto delle nuove tecnologie. General Counsel della Free Software Foundation Europe, è membro del Board di euroITcounsel e del Comitato Editoriale dell’International Free and Open Source Software Law Review.
  • Luca Ghirimoldi, dottore di ricerca in Letteratura italiana all’Università degli Studi di Milano, dal 2016 è Head of Education di WeSchool, per cui impartisce corsi di formazione per docenti della scuola primaria e secondaria.
  • Marco De Rossi, fondatore di WeSchool.

Docenti Digitali: WeSchool e Fondazione Snam a supporto della scuola italiana

WeSchool nasce con l’obiettivo di rinnovare la scuola pubblica e proiettarla nel futuro.  È una piattaforma di didattica digitale leader in Italia, che riunisce attualmente 140.000 insegnanti della scuola secondaria, ed è stata indicata dal MIUR come una delle esperienze virtuose per la didattica digitale, durante l’emergenza Covid-19. In questa fase delicata, WeSchool sta supportando l’attività didattica di circa un milione di professori e studenti.

WeSchool fornisce nuove metodologie di insegnamento ai docenti e collabora con altre aziende per migliorare e far crescere il mondo della scuola. Lo fa offrendo agli insegnanti uno spazio virtuale tramite cui portare online la propria classe, condividere materiali, collaborare, confrontarsi, assegnare prove di verifica.

L’impegno di Fondazione Snam – attiva dal 2017 su tutto il territorio nazionale – è in linea con i propri scopi statutari, legati alle pratiche innovative, efficaci e solidali per favorire lo sviluppo civile, culturale ed economico di aree di interesse pubblico. L’attenzione alle attività scolastiche, e quindi alle centinaia di migliaia di docenti, studenti e loro famiglie, va di pari passo con l’attività di Snam, promotore del progetto Con la Scuola, i cui webinar gratuiti per la didattica online proseguono fino alla fine dell’anno scolastico.

LEGGI ANCHE

Da un’indagine italiana e studi svolti negli Usa, arrivano dati significativi sui risvolti psicologici ed emotivi del lockdown.
Dopo sei mesi del progetto formativo voluto da Snam e Consorzio Elis, i formatori della LUISS Business School tracciano un quadro di risultati e scenari.
Dopo mesi di lockdown, molti Stati hanno riaperto fra soluzioni localizzate, fasi progressive e turnazioni.
Tra lezioni in presenza e online, sicurezza e possibili usi della scuola digitale, il futuro della DAD è ancora incerto.
Arrivano indiscrezioni dalla bozza del Piano scuole 20/21, che si aggiungono al documento del Comitato tecnico-scientifico per la ripartenza. Decisioni entro fine luglio.
Cosa cambia per i 480 mila studenti italiani chiamati all’esame di Stato nella fase 2 dell’emergenza Covid.

CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.CONLASCUOLA.COM

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.